Villa Aurelia

Villa Aurelia

Mappa: dove si trova Villa Aurelia

Sto caricando la mappa ....

Categoria
Edificio o palazzo storico - Accademia o istituto culturale
Campo di interesse
Arte e architettura barocca - Arte e architettura moderna

Indirizzo
largo di Porta San Pancrazio 1-2
Roma (RM)

Municipio
I - Centro Storico
Rione
XIII - Trastevere

Informazioni e contatti
Telefono: 06 5846620
Sito web:
Pagina Wikipedia:
Email: info@villaaurelia.it

Condizioni di visita
visitabile internamente solo con visita guidata

Compreso in
Trastevere (rione)
Collegato a
Passeggiata del Gianicolo

Presentazione
Villa Aurelia fu edificata dal cardinale Girolamo Farnese tra il 1650 ed il 1667 accanto ad uno dei torrioni delle quasi del tutto scomparse Mura Aureliane sul Gianicolo, presso una costruzione più modesta appartenuta ad Alessandro Farnese. L’edificio aveva due piani: un pianterreno con una sala, due camere grandi e due camerini ed un primo piano con due sale ed una camera individuata come stanza da letto estiva del cardinale; i due piani erano collegati da una scala in peperino, ancora esistente, che attraversando un mezzanino conduceva ad una loggia pensile dove si apriva la galleria. Il parco aveva un lungo viale di cipressi che conduceva dal cancello al piazzale antistante la facciata nord dove era stato impiantato un giardino all’italiana. La villa dai Farnese passò nel 1731 a Carlo III di Spagna duca di Parma, della famiglia dei Borbone di Napoli, che la diedero in affitto nel 1774 al conte Ferdinando Giraud. Alla sua morte tra gli eredi e i Borbone ebbe inizio un lungo contenzioso per gli affitti non percepiti ed il cattivo stato di manutenzione in cui versava la villa; il tutto si risolse nel 1841 con l’acquisto dell’immobile da parte degli eredi Giraud. Nello stesso anno fu rivenduta al conte Alessandro Savorelli di Forlì che con l’aiuto dell’architetto Virgino Vespignani, suo suocero, ampliò e ristrutturò la proprietà trasferendo nella villa la sua fabbrica di candele. Nel 1849 fu occupata dalle truppe garibaldine e, per la sua posizione dominante, divenne il quartier generale dello stesso Garibaldi; fu gravemente danneggiata negli scontri del 1849 e ricostruita nel 1856. Nel 1885 la villa venne acquistata da Clara Jessup Heyland, moglie americana di un invalido ufficiale inglese, che ne fece la sua residenza romana, ribattezzando la proprietà col nome di Villa Aurelia. La stessa signora Heyland nel 1909 lasciò la villa all’Accademia Americana a Roma. Dopo la seconda guerra mondiale vennero avviati lavori di restauro, con la supervisione dell’architetto Bruno Zevi; oggi viene utilizzata dall’Accademia principalmente come location esclusiva per convegni e ricevimenti.

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

    Condividi questo evento

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.