Prati (rione)

Prati (rione)

Mappa: dove si trova Prati (rione)

Sto caricando la mappa ....

Informazioni su Prati (rione)

Salta le informazioni e vai agli eventi in programma

Categoria
Rione o quartiere storico
Campo di interesse
Arte e architettura moderna - Arte e architettura contemporanea

Indirizzo
piazza Cavour
Roma (RM)

Municipio
I - Centro Storico
Rione
XXII - Prati

Informazioni e contatti
Telefono:
Sito web:
Pagina Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Prati_(rione_di_Roma)
Email:

Condizioni di visita
visitabile esternamente

Comprende
Casa Madre dei Mutilati ed Invalidi di Guerra
Chiesa del Sacro Cuore di Gesù in Prati (del Sacro Cuore del Suffragio)
Museo delle anime del Purgatorio
Museo storico dell’Arma dei Carabinieri

Presentazione
Dopo il 1870, con lo spostamento definitivo della Capitale d’Italia a Roma e la migrazione dei ministeri e dei loro dipendenti nella Città Eterna, si rese necessario trovare nuovi terreni per l’ampliamento della città: fin dai mesi successivi alla presa di Roma si pensò di utilizzare a scopo residenziale una vasta area sulla riva destra del Tevere chiamata Prati di Castello (per la contiguità con Castel Sant’Angelo), fino ad allora priva quasi del tutto di costruzioni per motivi di insalubrità, per il pericolo d’inondazioni e per l’assenza di ponti di collegamento con l’altra sponda. Pertanto il nuovo piano regolatore del 1873 incluse la possibilità d’inserire l’area nel nuovo piano di urbanizzazione, concependo un quartiere con abitazioni disposte a scacchiera e attraversato da lunghi assi rettilinei. Dopo l’avvio della costruzione, nel 1876, dei muraglioni del Tevere e la realizzazione nel 1878 di un ponte provvisorio in asse con via Tomacelli, venne adottato nel 1883 un nuovo piano regolatore che stabiliva in via definitiva la nuova attività edificatoria nell’area dei Prati di Castello; la Legge 209 del 1881 prevedeva la costruzione del Palazzo di Giustizia (oggi comunemente soprannominato “il Palazzaccio”, opera del perugino Guglielmo Calderini) a piazza Cavour e l’ubicazione di nuove caserme lungo il limite nord della zona, lungo l’attuale viale delle Milizie; la tipologia degli edifici privati era caratterizzata da palazzi di quattro o cinque piani in stile umbertino adatti ad essere abitati dalla media borghesia; nei terreni vicini al Tevere venne invece edificata una elegante zona a villini concepiti secondo il gusto liberty dell’epoca. A causa dei rapporti tesi con la Santa Sede le nuove strade furono dedicate ad importanti personaggi storici della Roma laica di ogni epoca (Giulio Cesare, Pompeo Magno, Cola di Rienzo), a grandi letterati latini (Virgilio, Orazio, Tacito), ed agli eroi del Risorgimento, al quale fu dedicata anche la piazza principale a diretto contatto con le mura vaticane. Il nuovo quartiere fu aggiunto al novero dei rioni di Roma solo nel 1921.

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

    Condividi questo luogo

    Siti e monumenti nei dintorni

    Clicca sul nome del luogo per maggiori informazioni