Porta Pia – Museo storico dei Bersaglieri

Porta Pia - Museo storico dei Bersaglieri

Mappa: dove si trova Porta Pia – Museo storico dei Bersaglieri

Sto caricando la mappa ....

Informazioni su Porta Pia – Museo storico dei Bersaglieri

Salta le informazioni e vai agli eventi in programma

Categoria
Monumento o opera moderna - Museo statale
Campo di interesse
Arte e architettura moderna - Storia moderna e contemporanea

Indirizzo
piazzale di Porta Pia s.n.c.
Roma (RM)

Municipio
I - Centro Storico
Rione
XVIII - Castro Pretorio

Informazioni e contatti
Telefono: 06 486723
Sito web:
Pagina Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Museo_storico_dei_bersaglieri
Email: museo_bersaglieri@esercito.difesa.it

Condizioni di visita
visitabile esternamente - visitabile internamente in modo autonomo

Presentazione
Porta Pia fu realizzata da Pio IV come sfondo della strada Pia (oggi via XX settembre), in sostituzione dell’antica e adiacente Porta Nomentana. Il disegno della porta interna è di Michelangelo mentre l’esterno fu rifatto poco dopo la metà dell’Ottocento su progetto di Virginio Vespignani, che diede al monumento l’aspetto di un arco trionfale a unico fornice fiancheggiato da statue di santi (Alessandro e Agnese, legati alla via Nomentana) di Francesco Amadori. Il Museo storico dei Bersaglieri venne inaugurato da re Vittorio Emanuele III nel 1904 nella sede della caserma “La Marmora” a Trastevere per poi essere trasferito nel 1932 nei locali messi a disposizione dal Comune di Roma a Porta Pia. Passando sotto il grande arco della porta esterna si entra all’interno di un cortile in cui è posto il monumento ad Enrico Toti; al piano terra sono ubicati: la Saletta La Marmora (dove sono esposte sotto al busto del fondatore due carabine, con fiaschetta per polvere da sparo); nel Salone d’Onore, oltre a vari cimeli, è conservato il documento originale con cui La Marmora chiede al re Carlo Alberto la costituzione del Corpo; quindi si arriva al Sacrario dedicato agli oltre centomila caduti in tutte le guerre dove sono esposte la sciabola che La Marmora impugnò a Goito nel 1848 e le medaglie assegnate al Corpo dal 1848 ad oggi. Un locale del primo piano è dedicato alle campagne del Risorgimento dal 1848 al 1866 con uniformi, armi bianche e da sparo; nelle tre sale del lato sud si ricordano le campagne coloniali, dal primo sbarco dei Bersaglieri a Massaua avvenuto nel 1885 fino alla conquista dell’Africa Orientale del 1936; sempre al primo piano targhe, fotografie, gagliardetti di reparto ed armi della Prima Guerra Mondiale; alla Seconda Guerra Mondiale è dedicato il pianterreno del lato sud. Il Museo affianca alla parte espositiva una biblioteca ed un archivio storico.

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

    Nessun evento trovato

    Condividi questo luogo

    Siti e monumenti nei dintorni

    Clicca sul nome del luogo per maggiori informazioni