Pincio

Pincio

Mappa: dove si trova Pincio

Sto caricando la mappa ....

Informazioni su Pincio

Salta le informazioni e vai agli eventi in programma

Categoria
Giardino o villa pubblica
Campo di interesse
Arte e architettura moderna - Belvedere

Indirizzo
piazza Bucarest
Roma (RM)

Municipio
I - Centro Storico
Rione
IV - Campo Marzio

Informazioni e contatti
Telefono:
Sito web:
Pagina Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Pincio
Email:

Condizioni di visita
visitabile esternamente

Comprende
Casina Valadier
Collegato a
Piazza del Popolo
Villa Borghese
Villa Medici – Accademia di Francia a Roma

Presentazione
Il Pincio è uno dei più celebri parchi pubblici di Roma, panoramicamente affacciato su piazza del Popolo attraverso la nota terrazza del Pincio e collegato tramite un ponte con Villa Borghese. Il colle era già noto in epoca repubblicana come collis hortulorum per la presenza di dimore circondate da giardini (in latino horti), tra cui gli horti Luculliani appartenuti al ricco Licinio Lucullo e probabilmente anche quelli di Pompeo Magno. Il carattere di colle periferico destinato a giardini e coltivazioni si è conservato nei secoli con l’erezione della meravigliosa Villa Medici e con la sistemazione del parco, iniziata nel 1811 durante il periodo dell’amministrazione francese della città; il progetto venne portato a termine nel 1834 da Giuseppe Valadier con la realizzazione della passeggiata del Pincio, che con gradinate, prospettive architettoniche e nicchie con statue allegoriche sale verso la cima della collina facendo da grandioso fondale a piazza del Popolo (al centro della prospettiva visibile dalla piazza si staglia una imponente loggia a tre arcate che ospita una fontana monumentale). Al parco di tipo inglese, organizzato con grandi viali, aiuole e una ricca vegetazione, viene dato un tono celebrativo grazie ad una ricca collezione di busti d’italiani celebri; su una delle piazze svetta l’obelisco pinciano, fatto realizzare in Egitto dall’imperatore Adriano per ricordare la morte del favorito Antinoo e posto dal III secolo sulla spina del Circo Variano presso Porta Maggiore (fu qui eretto per volere di Pio VII da Giuseppe Marini nel 1822); un grazioso laghetto ospita l’orologio ad acqua, costruito nel 1867 da padre Giovanni Battista Embriaco; un viale conduce alla fontana del Mosè salvato dalle acque del 1868, un altro al monumento ad Enrico Toti di Arturo Dazzi; il giardino verso Trinità dei Monti si chiude con la Casina Valadier, costruita per offrire ai Romani un luogo di ritrovo e di svago.

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

    Condividi questo luogo

    Siti e monumenti nei dintorni

    Clicca sul nome del luogo per maggiori informazioni

      Nessun evento trovato