Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Mappa: dove si trova Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Sto caricando la mappa ....

Informazioni su Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Salta le informazioni e vai agli eventi in programma

Categoria
Edificio o palazzo storico - Museo statale
Campo di interesse
Archeologia etrusca - Arte e architettura rinascimentale

Indirizzo
piazzale di Villa Giulia 9
Roma (RM)

Municipio
II - Parioli/Nomentano
Rione

Informazioni e contatti
Telefono: 06 3226571
Sito web:
Pagina Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Museo_nazionale_etrusco_di_Villa_Giulia
Email: mn-etru@beniculturali.it

Condizioni di visita
visitabile esternamente - visitabile internamente in modo autonomo

Collegato a
Villa Poniatowski

Presentazione
Durante il pontificato di Giulio III (1550-1555) il papa volle trasformare una vigna di sua proprietà sulla via Flaminia in un luogo di delizie comprendente un elegante casino circondato da giardini. Al progetto parteciparono numerosi architetti ed artisti, tra cui il Vasari, Michelangelo, il Vignola, Ammannati, Venale (che affrescò la splendida volta del portico ad emiciclo), Prospero Fontana e Taddeo Zuccari (che decorarono le sale dei due piani dell’edificio): nacque così Villa Giulia, una delle più raffinate realizzazioni del tardo Cinquecento a Roma. Per impreziosire l’insieme e soddisfare i gusti del papa fu edificato un elegante ninfeo alimentato da una diramazione dell’Acquedotto Vergine. La facciata del casino, che ancora fa bella mostra di sé lungo il moderno viale delle Belle Arti, è arricchita da un grande portale a bugnato sovrastato da un balcone e circondato da nicchie curvilinee. Dopo un lungo periodo di parziale abbandono e di usi impropri (nel XIX secolo fu anche sede della Scuola di Veterinaria dello Stato Pontificio), tra il 1888 ed il 1889 Villa Giulia fu recuperata come sede provvisoria di materiali del Museo Nazionale Romano provenienti dai dintorni di Roma ed in particolare da Falerii (odierna Civita Castellana). Fu il primo atto di costituzione del Museo Nazionale dedicato al popolo etrusco. Nei primi due decenni del XX secolo si provvide a realizzare le due grandi ali accostate al casino rinascimentale, costruendo un lungo percorso di visita organizzato per città di pertinenza (Vulci, Cerveteri, Tarquinia, Veio, l’Agro falisco e Capena) più volte riammodernato e arricchito dai risultati dei nuovi scavi: tra i capolavori spiccano l’urna-capanna in bronzo, il Sarcofago degli Sposi, gli affreschi della Tomba del Letto Funebre, le lamine d’oro di Pyrgi e l’altorilievo frontonale con il mito dei Sette contro Tebe, la Cista Ficoroni, le sculture acroteriali del Tempio di Portonaccio a Veio, oltre a numerosi vasi ceramici dipinti provenienti dalla Grecia e recuperati nelle sepolture etrusche (tra cui la calligrafica Olpe Chigi). Una sezione ospita poi gli ori antichi e moderni della Collezione Castellani. Al termine dei lunghi restauri alle sale espositive del percorso tradizionale all’interno della Villa Giulia si sono aggiunte quelle ospitate nell’adiacente Villa Poniatowski, visitabile solo in alcuni giorni ed orari.
Orari di visita
martedì – domenica
8:30 – 19:30

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

    Condividi questo luogo

    Siti e monumenti nei dintorni

    Clicca sul nome del luogo per maggiori informazioni