Complesso archeologico di Santa Croce in Gerusalemme (Sessorio o Palazzo Sessoriano)

Complesso archeologico di Santa Croce in Gerusalemme (Palazzo Sessorio o Sessoriano)

Mappa: dove si trova Complesso archeologico di Santa Croce in Gerusalemme (Sessorio o Palazzo Sessoriano)

Sto caricando la mappa ....

Informazioni su Complesso archeologico di Santa Croce in Gerusalemme (Sessorio o Palazzo Sessoriano)

Salta le informazioni e vai agli eventi in programma

Categoria
Monumento o sito archeologico - Sotterranei
Campo di interesse
Archeologia romana

Indirizzo
piazza di Santa Croce in Gerusalemme 1
Roma (RM)

Municipio
I - Centro Storico
Rione
XV - Esquilino

Informazioni e contatti
Telefono: 06 7070221
Sito web:
Pagina Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Sessoriano
Email:

Condizioni di visita
visitabile internamente solo con visita guidata

Compreso in
Esquilino (rione)
Collegato a
Basilica di Santa Croce in Gerusalemme
Museo nazionale degli strumenti musicali
Museo Storico della Fanteria – Museo Storico dei Carristi

Presentazione
Presso l’antico Tempio della Speranza (ancora non identificato) Settimio Severo cominciò agli inizi del III secolo la costruzione di una lussuosa residenza privata, completata da Elagabalo circa un ventennio più tardi e da allora conosciuta come horti Variani ad Spem veterem (dal nome di nascita di Elagabalo) o in alternativa come Sessorio o Palazzo Sessoriano (dalla radice del verbo sedeo e dunque da intendere in italiano come “la sede”). Il palazzo era composto di più nuclei: il Circo Variano che aveva inizio alle spalle della Basilica di Santa Croce in Gerusalemme e terminava presso l’attuale via Crotone (dopo circa mezzo secolo di utilizzo fu tagliato in due dalla costruzione delle Mura Aureliane); l’Anfiteatro Castrense, ancora in parte conservato lungo viale Castrense (di fatto un piccolo anfiteatro di corte); il palazzo vero e proprio comprendente l’area della Basilica di Santa Croce in Gerusalemme e l’adiacente “Tempio di Venere e Cupido”, in realtà l’aula delle udienze e del consiglio dell’imperatore; il piccolo impianto delle Terme Eleniane, ancora visibili in via Eleniana. A seguito del pellegrinaggio in Palestina di Elena, madre di Costantino, e del recupero nel 328 dei resti della Croce di Cristo, fu realizzata una cappella all’interno del palazzo per custodire le sacre reliquie (oggi detta Cappella di Sant’Elena). Successivamente un settore del palazzo stesso fu trasformato nell’attuale Basilica. All’interno dell’Anfiteatro Castrense è stato recentemente ricostruito l’orto-giardino del monastero cistercense, con graziosi pergolati che circondano le aree coltivate. Accanto alle strutture del Sessorio esistevano domus aristocratiche con affreschi e pavimenti in mosaico, oggi visitabili.

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

    Condividi questo luogo

    Siti e monumenti nei dintorni

    Clicca sul nome del luogo per maggiori informazioni

      Nessun evento trovato