Basilica di San Lorenzo fuori le Mura

Basilica di San Lorenzo fuori le Mura

Mappa: dove si trova Basilica di San Lorenzo fuori le Mura

Sto caricando la mappa ....

Categoria
Edificio di culto cristiano
Campo di interesse
Arte e architettura medievale

Indirizzo
piazzale del Verano 3
Roma (RM)

Municipio
II - Parioli/Nomentano
Rione

Informazioni e contatti
Telefono: 06 4466184
Sito web:
Pagina Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Basilica_di_San_Lorenzo_fuori_le_mura
Email:

Condizioni di visita
visitabile esternamente - visitabile internamente in modo autonomo

Compreso in
San Lorenzo (quartiere storico)
Collegato a
Catacomba di Ciriaca (di San Lorenzo)
Cimitero monumentale del Verano

Presentazione
La prima costruzione della Basilica di San Lorenzo fuori le Mura si può far risalire al 330 circa quando, per volontà di Costantino, fu realizzata una cripta presso la sepoltura del diacono Lorenzo, martire durante la metà del III secolo, sepolto nella Catacomba di Ciriaca; all’esterno della catacomba, presso l’attuale ingresso del Cimitero monumentale del Verano, Costantino fece realizzare una basilica cimiteriale a deambulatorio continuo di cui non restano oggi tracce visibili. Nel VI secolo papa Pelagio II affiancò alla basilica costantiniana (detta maior) la nuova basilica minor, parallela alla prima e con lo stesso orientamento ma scavata nel masso tufaceo della collina in modo da porre l’altare in contatto con la tomba del santo, permettendo l’accesso dei fedeli dall’alto come nella Basilica di Sant’Agnese. Andata distrutta durante il Medioevo la basilica cimiteriale costantiniana, Onorio III costruì nel XIII secolo un allargamento della basilica pelagiana (che divenne il presbiterio della nuova e più vasta basilica) e aggiunse un portico anteriore, capovolgendo l’orientamento originale e conferendo alla chiesa l’aspetto odierno. Un restauro purista fu eseguito d Virginio Vespignani negli anni 1855-1864 per eliminare le aggiunte barocche. La parte anteriore della Basilica fu gravemente danneggiata dai bombardamenti del 1943 e venne successivamente ricostruita nello stile duecentesco originale. La facciata, in laterizio, si apre con un portico con sei colonne con capitelli ionici che sorreggono la trabeazione, ornata da un fregio di porfido e serpentino; all’interno del portico si trova un ciclo di affreschi ampiamente restaurati dopo il conflitto. La basilica onoriana è a tre navate, divise da 22 colonne; attraverso due scalette si sale al presbiterio corrispondente alla basilica pelagiana, non perfettamente in asse con la parte aggiunta: lo inquadrano colonne corinzie su cui poggia una trabeazione con trofei di armi e fogliame che sorregge il matroneo. Sul fondo la cattedra episcopale con dossale trilobato, decorata da dischi, riquadri in porfido e mosaici. La fronte dell’arco trionfale è abbellita da uno splendido mosaico del VI secolo. Il pavimento cosmatesco e il ciborio risalgono all’epoca di Onorio III.

Prossimi Eventi - Eventi in corso

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Eventi trascorsi

  • Non ci sono eventi in programma in questo momento
  • Condividi questo evento

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.